Hidradenite suppurativa: nuovi insight nei trattamenti e nelle terapie

Hidradenite suppurativa: nuovi insight nei trattamenti e nelle terapie

L’ultimo decennio ha visto sviluppi rivoluzionari nel campo della dermatologia, in particolare nell’ambito dell’HS, una patologia della pelle cronica e invalidante. Esploriamo i passi avanti in termini di diagnosi e trattamento.

Anche se alcune patologie cutanee come l’acne e l’eczema sono comunemente conosciute, esistono numerose malattie della pelle che sono meno comprese e meno riconosciute. Tra queste si trova l’Hidradenite Suppurativa (HS), una condizione cronica, infiammatoria e fortemente debilitante. L’HS è caratterizzata dalla presenza di lesioni dolorose sottocutanee, comunemente situate nelle aree del corpo soggette a sfregamento.

HS: Una malattia spesso sotto diagnosticata

Nell’ultimo decennio, l’HS è diventata un’area critica di ricerca nel campo della dermatologia a causa della sua natura complessa e della necessità di opzioni di trattamento più efficaci. Il ritardo nel riconoscimento e nella diagnosi dell’HS è un problema importante. In media, i pazienti con HS aspettano circa 7 anni prima di ricevere una diagnosi corretta, che è estremamente stressante sia psicologicamente che fisicamente.

Progressi nella ricerca e nel trattamento dell’HSV

A fronte di tutto questo, vi sono stati tuttavia significativi sviluppi nella comprensione e nel trattamento dell’HS nel corso dell’ultimo decennio. Una delle scoperte più importanti è stata il riconoscimento del ruolo del sistema immunitario nella patogenesi dell’HS. Questa scoperta ha portato allo sviluppo di nuovi farmaci immuno-modulatori, in particolare gli inibitori del fattore di necrosi tumorale (TNF) come l’adalimumab, l’unico medicinale approvato da FDA e EMA per il trattamento dell’HS.

Applicazioni laser e procedimenti chirurgici

Oltre ai farmaci, le terapie con laser e i procedimenti chirurgici sono diventate opzioni di trattamento efficaci per l’HS. Un recente studio clinico ha indicato che il laser a colorante pulsato è stata efficace nel ridurre il dolore e l’infiammazione nelle lesioni dell’HSV.

Oltre il trattamento: aspetti psicosociali dell’HS

Al di là dei progressi nel trattamento fisico dell’HS, vi è un crescente interesse per gli aspetti psicosociali di questa malattia. La maggior parte dei pazienti con HS riferisce un impatto significativo sulla qualità della vita, compresa l’autostima ridotta, i problemi di relazione e l’isolamento sociale. Stabilire un supporto psicologico e sociale adeguato è pertanto una priorità nella gestione dell’HS.

Conclusione

Sebbene l’HS rimanga una sfida cruciale nella dermatologia, i progressi scientifici e clinici degli ultimi dieci anni hanno portato a notevoli miglioramenti nella sua gestione. Continuare a sviluppare nuovi metodi di diagnosi precoce e terapie più efficaci sarà fondamentale per migliorare la vita dei pazienti affetti da HS.

 

 

Bibliografia

1. Jemec GBE. Clinical practice. Hidradenitis suppurativa. N Engl J Med. 2012;366:158–64.

2. Zouboulis CC, Desai N, Emtestam L, Hunger RE, Ioannides D, Juhász I, et al. European S1 guideline for the treatment of hidradenitis suppurativa/acne inversa. J Eur Acad Dermatol Venereol. 2015;29:619–44.

3. Saunte DM, Boer J, Stratigos A, et al. Diagnostic delay in hidradenitis suppurativa is a global problem. Br J Dermatol. 2015;173:1546–1549.

4. Kimball AB, Okun MM, Williams DA, et al. Two Phase 3 Trials of Adalimumab for Hidradenitis Suppurativa. N Engl J Med 2016; 375:422-434.

5. Hessam S, Sand M, Gambichler T, Bechara FG. Laser treatment of hidradenitis suppurativa: Current status and trends. J Med Laser Assoc 2017;1:e87943.

 

Condividi questo articolo