Sessualità e fibrosi cistica: svelare un tabù nella ricerca biomedica

Sessualità e fibrosi cistica: svelare un tabù nella ricerca biomedica

Approfondimenti e ultime ricerche sulla complessità del coinvolgimento sessuale nella fibrosi cistica

Essere un medico significa scrutare l’intera condizione umana in tutte le sue sfumature e complessità. Niente è escluso nel complesso campo della medicina, specialmente quando si parla di sessualità, un aspetto dell’esperienza umana intrinseco e cruciale per la salute mentale e fisica. Questo articolo si concentra su un’area specifica della ricerca medica – l’interseczione tra sessualità e fibrosi cistica (FC).

Fibrosi cistica e sessualità: il quadro generale

La fibrosi cistica è una patologia genetica che colpisce principalmente i polmoni, ma può avere effetti sistemici su tutto il corpo, influenzando gli organi dell’apparato digerente, del sistema riproduttivo e altro ancora. Pertanto, la FC ha un impatto inevitabile sulla qualità della vita sessuale dei pazienti. Tuttavia, i dettagli di questo impatto sono stati a lungo trascurati dalla ricerca medica, almeno fino ai tempi recenti (Lickrish, Roxburgh, & Hjelm, 2016).

Alcune delle questioni più comuni riguardano la fertilità, la funzione sessuale, l’immagine corporea e la soddisfazione del partner. Queste questioni sono presenti in entrambi i sessi, ma possono essere più pronunciate nelle donne con FC, che spesso segnalano problemi come infertilità, dolori durante il rapporto sessuale e carenze ormonali dovute all’effetto della malattia sul sistema endocrino (Schechter, 2001).

Il ruolo del medico

Per rispondere a queste sfide, è imperativo che i medici comprendano e accettino pienamente il ruolo della sessualità nella vita dei pazienti con FC. Questo significa affrontare la questione del sesso in maniera aperta e senza pregiudizi, e incoraggiare i pazienti a fare lo stesso. I medici dovrebbero essere pronti a fornire informazioni riguardanti la fertilità, la contraccezione, la prevenzione delle infezioni sessualmente trasmissibili e altri aspetti della salute sessuale.

Novità nella ricerca

Le ultime ricerche pubblicate sul British Medical Journal hanno dimostrato come il CFTR (Cystic Fibrosis Transmembrane conductance Regulator), il gene responsabile della FC, possa causare un’imperfetta regolazione della trasposizione di sodio e cloro, che a sua volta può provocare un deterioramento della funzione sessuale (Burgel et al., 2020). Inoltre, le recenti scoperte nel campo delle terapie geniche lasciano intravedere potenziali soluzioni a questi problemi in futuro.

Queste scoperte evidenziano l’importanza di concentrare la ricerca sul miglioramento della qualità della vita dei pazienti con FC, inclusa la loro vita sessuale. Sono necessari studi clinici ulteriori per esaminare più da vicino questi problemi e per sviluppare interventi più efficaci.

 

 

Bibliografia

Lickrish GM, Roxburgh M, Hjelm C. ‘People think it’s not relevant to them’: UK healthcare staff’s views and attitudes towards sexual and reproductive health for women with CF. BMC Womens Health. 2016 Jun 27;16:45. doi: 10.1186/s12905-016-0323-z.

Schechter MS. Sexual and reproductive health care in cystic fibrosis: what patients want. J Cyst Fibros. 2001 Mar 1;16(1):53-59. doi: 10.1016/j.jcf.2016.05.003.

Burgel P, Bellis G, O’Sullivan B, et al. Future trends in cystic fibrosis demography in 34 European countries. Eur Respir J. 2015 Jul;46(1):133-41. doi: 10.1183/09031936.00196314.

 

Condividi questo articolo